Sapevi che alcuni ragni possono "navigare" sull'acqua? [Video]

Le varie specie conosciute come ragni volanti sono chiamate così perché, dopo essere nate e sviluppate abbastanza da vivere da sole, si elevano in un luogo elevato dove c'è una brutta copia e iniziano a girare una rete. Quando il filo diventa abbastanza lungo da essere trasportato dal vento, vola via legato ad esso e può percorrere distanze incredibilmente lunghe, una tecnica nota come mongolfiera.

Nel 19 ° secolo, mentre conduceva la famosa spedizione a bordo della nave HMS Beagle, il naturalista inglese Charles Darwin notò che i ragni caddero sulla nave mentre navigava a miglia di distanza da qualsiasi porzione di terra. I ricercatori dell'Università di Nottingham nel Regno Unito hanno scoperto che i ragni volanti hanno un'abilità diversa dal loro nome.

Sono anche in grado di controllare il loro spostamento sulla superficie dell'acqua sollevando alcune delle loro zampe per controllare la direzione in cui si muovono mentre sono guidati dal vento, come mostrato nel video sopra. Inoltre, alcuni di loro usano ancora le loro ragnatele come un'ancora quando vogliono rallentare, il che spiega come sono stati trovati esemplari di questi animali su isole remote nel mezzo dell'oceano.

Con le giuste condizioni del vento, i ragni possono volare circa 30 chilometri al giorno e, se cadono in acqua, possono ancora navigare fino a trovare terra asciutta o qualche altra forma di riparo. Ciò significa che praticamente non c'è posto al mondo in cui sei completamente libero di vedere un ragno, nemmeno di correre sulle colline.

La scoperta di un'abilità così insolita è stata recentemente pubblicata sulla rivista scientifica BMC Evolutionary Biology. Alla fine del video, uno degli scienziati coinvolti nella ricerca afferma che il prossimo passo è scoprire se e come sopravvivono anche questi animali sott'acqua.