Essere duro può fare bene alla salute, dice uno studio

Oggigiorno è abbastanza comune leggere notizie sul famoso bullismo e sulle sue conseguenze sulle persone vittime di questo tipo di violenza. Tuttavia, secondo The Verge, un gruppo di ricercatori ha deciso di verificare gli effetti di questo comportamento sui bulli, ovvero i bulli che terrorizzano gli altri.

Secondo la pubblicazione, uno studio presentato in una delle principali riviste scientifiche ha dimostrato che essere un prepotente - specialmente per coloro che non sono mai stati vittime di bullismo - può effettivamente portare benefici per la salute rispetto alle persone che non sono mai state coinvolte in tali comportamenti.

Bulli puri

I ricercatori hanno scoperto che i "bulli puri", ovvero i bulli che non sono mai stati vittime di bullismo, hanno livelli più bassi di una proteina chiamata c-reattiva, che indica l'insorgenza di processi infiammatori. Questa caratteristica, come hanno spiegato gli scienziati coinvolti nello studio, potrebbe significare un rischio ridotto di sviluppare condizioni come sindromi metaboliche e problemi cardiovascolari.

Nello studio, i ricercatori hanno seguito 1.000 bambini della regione della Carolina del Nord per un periodo di 7 anni. Durante questo periodo, i partecipanti hanno raccolto campioni di sangue e sono stati intervistati, rispondendo a domande come se fossero stati vittime di bullismo negli ultimi 3 mesi. Questo monitoraggio ha permesso agli scienziati di analizzare i cambiamenti nei livelli di proteina c-reattiva.

Secondo gli scienziati, un altro risultato interessante è stato che i corpi dei partecipanti che sono stati vittime di bullismo e bullismo non hanno mostrato effetti infiammatori positivi o negativi, mostrando lo stesso risultato delle persone che non hanno preso parte a tale comportamento. In altre parole, le azioni miste - essendo prepotente e vittima - sembrano contrastare gli effetti positivi o negativi sulla salute.

stress

I ricercatori non hanno ancora capito esattamente cosa provoca questo cambiamento nei livelli di proteina c-reattiva, ma sospettano che lo stress causato dal bullismo e dall'abuso possa influenzare il modo in cui il corpo reagisce allo stress a lungo termine. Questo perché queste esperienze violente possono rilasciare dosi di cortisolo - un ormone della risposta allo stress - troppo presto e troppo spesso durante l'infanzia.

Di conseguenza, il sistema di risposta allo stress del corpo diventerebbe non regolamentato, lasciando il corpo più vulnerabile all'infiammazione. Tuttavia, i bulli puri non sperimentano - o soffrono di - tale stress. Al contrario: i ricercatori hanno sottolineato che i bulli godono di un aumento dello status sociale.

Gli scienziati hanno chiarito che avere alti livelli di proteina c-reattiva non indica necessariamente una cattiva salute, ma che questo fattore dovrebbe essere inteso come un segno di potenziali problemi in futuro. Inoltre, con lo studio, i ricercatori non stanno suggerendo che i bambini dovrebbero iniziare a terrorizzare gli altri.

Dopotutto, ci sono molti altri modi per rafforzare il corpo contro l'insorgenza di processi infiammatori, come praticare sport, partecipare ad attività sociali e far parte di club, per esempio.

* Pubblicato il 17/05/2014