Le tonsille possono ricrescere dopo essere state rimosse?

Sebbene le tonsille siano una delle parti sacrificabili del corpo umano, non sono facili da eliminare. In effetti, anche dopo essere stati sradicati, possono ricrescere. Per coloro che non lo sanno, le tonsille sono piccole sfere di tessuto linfoide che si trovano alla base della lingua e nella parte posteriore della gola.

Nei bambini, agiscono come una parte importante del sistema immunitario e possono combattere i germi che ingeriscono normalmente. Quando cresci, perdono la loro funzione e nella maggior parte delle persone si restringono e scompaiono.

Nell'età adulta, il corpo umano è già in grado di eliminare i patogeni. Inoltre, altre parti importanti del sistema immunitario assumono il ruolo di tonsille. Tuttavia, ci sono due ragioni che giustificano la loro ricomparsa. Il primo è che il chirurgo ha accidentalmente lasciato un po 'di tessuto mentre li rimuoveva. Il secondo è che ha fatto la stessa cosa, ma di proposito.

The Return of the Killer Tonsils

Quando hai una tonsillectomia correttamente, tutti i tessuti devono essere rimossi, quindi le possibilità di ritorno delle tonsille sono minori. Tuttavia, c'è una complicazione nel rimuoverli che provoca una rara incidenza di rigenerazione.

“Le tonsille si uniscono alla parte posteriore della lingua, proprio all'inizio. Pertanto, non è sempre possibile definire dove finisce ", afferma il Dr. Richard Rosenfeld, capo del dipartimento ORL del SUNY Medical Center. "Per questo motivo, un po 'di tessuto potrebbe essere lasciato dopo l'operazione", aggiunge.

Nell'ultimo secolo, il processo di rimozione delle tonsille è stato molto standard, semplicemente tagliandole. Questa procedura era popolare nei casi in cui il bambino infiammava spesso la gola. Tuttavia, negli ultimi decenni è stato lasciato da parte. Oggi, la tonsillectomia è riservata esclusivamente ai pazienti le cui tonsille sono abbastanza grandi da interferire con la respirazione.

Un nuovo tipo di chirurgia

Negli Stati Uniti, alcune regioni hanno adottato un nuovo metodo di rimozione parziale delle tonsille. In esso, i medici rimuovono solo il tessuto in eccesso invece di estrarlo completamente. Alcuni suggeriscono che questa tecnica aiuterebbe nel processo di recupero, sebbene non vi sia consenso tra gli esperti.

Il rovescio della medaglia di questo intervento chirurgico è che lascia intenzionalmente parti della tonsilla, facilitando così la sua rigenerazione dalle vecchie tonsille. È interessante notare che questo non è comune, ma è più comune nei bambini piccoli il cui tessuto linfoide è ancora in crescita. Secondo Rosenfeld, delle migliaia di operazioni eseguite, solo un paziente è tornato con nuove copie.

D'altra parte, le adenoidi - i tessuti linfatici situati tra il naso e la parte posteriore della gola - vengono solitamente rimosse insieme alle tonsille. Tuttavia, possono recuperare più spesso di loro. Poiché le adenoidi sono sparse in tutta la cavità nasale, i medici non sono in grado di rimuoverle completamente, quindi possono ricrescere facilmente.

Ad ogni modo, sappi che solo perché hai rimosso le tonsille non significa che non appariranno mai più in bocca. Se sei curioso di sapere se i tuoi piccoli amici sono tornati, prendi uno specchio e controllali: dovrebbero essere in profondità nella tua bocca, probabilmente delle stesse dimensioni degli originali.