Rivelazione: sapevi che "666" non è il numero della bestia?

Potresti averne sentito parlare e con un po 'di fortuna hai persino letto il Libro dell'Apocalisse. Scritto da Giovanni, uno dei discepoli di Gesù, l'ultimo libro del Nuovo Testamento racconta una serie di eventi che prenderanno il sopravvento sulla terra alla fine dei tempi.

Tra i racconti delle sue visioni devastanti della fine del mondo, il profeta riporta l'arrivo di due animali nel capitolo 13. A questo punto, il discepolo ci dice che le creature costringono le persone a lasciare segni sulle loro mani o sulla fronte - il famoso "marchio". della bestia ”- senza la quale non potevano comprare o vendere nulla.

“Colui che ha comprensione calcoli il numero della bestia, poiché è il numero dell'uomo. Il suo numero è seicentosessantasei ", dice una delle traduzioni del versetto 18, che chiude il capitolo. E da quel momento in poi credenti e non credenti arrivarono ad associare il numero "666" al diavolo e tutto ciò che è legato all'inferno e al male.

Un nuovo numero

Fonte immagine: Riproduzione / Shutterstock

Si scopre che un frammento del Libro dell'Apocalisse del 3 ° secolo fu scoperto e analizzato nel 2005. Il pezzo del testo faceva parte di una serie di manoscritti intelligibili che erano stati precedentemente trovati in Egitto. Con le nuove tecniche fotografiche, gli esperti di testi classici hanno decifrato il contenuto del testo originale e hanno rivelato che il numero reale della bestia è "616".

David Parker, professore di critica testuale nel Nuovo Testamento e Paleontologia all'Università di Birmingham, in Inghilterra, ritiene che "616" sia il numero corretto, anche se è più difficile da ricordare di "666".

“Questo è un tipo di geometria, in cui i numeri si basano su valori numerici che equivalgono alle lettere dei nomi delle persone. Gli antichi cristiani usavano i numeri per nascondere l'identità delle persone che attaccavano. 616 è un riferimento all'imperatore Caligola ", ha spiegato l'esperto.

I religiosi credono che il numero, qualunque esso sia, serve solo come rappresentazione di ciò che è malvagio. Per altri, il fatto che gli studiosi della materia trovino un nuovo numero può dare più credito, non a una probabile apocalisse, ma a una critica politica dell'Impero romano che è stata fatta attraverso numeri e simboli nascosti per evitare una risposta dall'imperatore.

E tu, cosa ne pensi di questa controversia? Lascia la tua opinione nei commenti.

* Originariamente pubblicato il 02/11/2013.

***

Conosci la newsletter di Mega Curioso? Ogni settimana produciamo contenuti esclusivi per gli amanti delle più grandi curiosità e bizzarri di questo grande mondo! Registra la tua e-mail e non perdere questa occasione per rimanere in contatto!