I ricercatori scoprono il cimitero vichingo in Norvegia

Secondo il rapporto Atlas, un vasto territorio di un cimitero vichingo è stato scoperto dai ricercatori nella regione norvegese di Vinjeøra. Contrariamente a gran parte delle leggende e delle storie delle tribù scandinave, le tracce trovate da gruppi archeologici indicavano che corpi di animali e cittadini erano stati sepolti, non semplicemente inviati in gabbie marine nell'oceano, come si vede nelle narrazioni tradizionali.

Situato vicino a una fattoria vichinga, il sito fu trovato con un buon numero di barche sepolte, una pratica comune tra le tribù locali per seppellire i corpi, usando le navi come una specie di bara. "Non abbiamo prove di piroscafi funebri vichinghi sull'acqua. Onestamente non so da dove provenga questa concezione, ma dovrebbe essere considerata come un mito moderno", ha detto Raymoud Sauvage dell'Università norvegese di scienza e tecnologia. "La pratica dei normali funerali avviene quando le persone vengono sepolte in tumuli funebri".

Vista aerea della casa mortuaria di era vichinga. (Fonte: Raymoud Sauvage / Comunicato stampa)

Tra le colline sono state rinvenute circa 20 tombe, di cui una che merita particolare attenzione. Il luogo conteneva una "casa mortuaria" con un corpo. I ricercatori ritengono che con il suo metodo unico e prominente di allocare il defunto, il ritrovato fosse una persona importante nella gerarchia o nella storia, come un capo di guerra o un capofamiglia. "Le tombe più grandi erano riservate a persone di alto rango, come capi e guerrieri esperti", ha detto Sauvage, "e alcune di esse possono essere importanti segni di manifestazioni di potere".

"Al momento non esiste alcuna documentazione scritta di quest'area, quindi l'archeologia è l'unica cosa che possiamo usare per aiutare a comprendere la storia dell'era vichinga in questa particolare area". Conclude Sauvage, citando l'importanza della spedizione e la continuità degli studi della zona, che può sicuramente portare più risposte e comprensioni sulle tribù scandinave.