Lo studio rileva che lo stress elevato può essere rilevato nelle ossa

Un nuovo studio pubblicato da Cell Metabolism sottolinea che, a differenza di quanto credevamo finora, anche prima che gli ormoni dell'adrenalina entrino in azione in momenti di forti emozioni come stress, ansia o attacchi di panico, l'osteocalcina prodotta dall'osso può influenzare direttamente il sistema nervoso.

Fonte: Pixabay

Secondo la ricerca, in questa sostanza è stata rilevata una risposta acuta in situazioni di forte stress. Julian Berger della Columbia University, uno dei creatori del progetto, sottolinea che si tratta di un fantastico contributo alla classe di scienze. Dopo anni passati a credere che le nostre ossa fossero solo una parte dello scheletro, è stata scoperta una nuova connessione ormonale.

Sebbene l'adrenalina sia ancora una sostanza importante in questo processo, ora sappiamo che non funziona da solo e diversi fattori possono interferire con il suo funzionamento. Secondo Berger, gli studi continueranno alla ricerca di maggiori dettagli per comprendere esattamente quale sia la funzione e l'ordine di azione di ciascuna sostanza.